Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “vitamina D”

LA FONTE DELLA GIOVINEZZA DI MONTEL WILLIAMS

Montel WilliamsMontel Wulliams, attore e conduttore televisivo, lotta dal 1999 (a soli 43 anni) con la sclerosi multipla, una delle più debilitanti malattie che esistano. Infatti è diventato un sostenitore della Fondazione no-profit per la Sclerosi Multipla.
L’ho visto come ospite nello show del Dr. Oz e mi ha colpito la sua forza di carattere con cui sta affrontando la sua malattia. Quando un medico gli ha detto che in pochi anni sarebbe arrivato sulla sedia a rotelle lui ha reagito in un modo sorprendente:
Non voglio impegnarmi a morire ma a vivere – si è detto.
Da allora ha sperimentato ogni cura. Oltre le medicine tradizionali che gli hanno prescritto,  ha fatto ginnastica tutti i giorni e ha provato molti integratori che avrebbero aumentato le sue energie. Il risultato è che adesso, dopo tutto questo tempo si sente più forte e se prima zoppicava adesso ha riguadagnato quasi del tutto la funzionalità dei suoi muscoli.
Smettete di pensare negativo – ha detto – Se ci mettete sudore i risultati arrivano.
Mi sembra di grande stimolo. Se ce la fa lui, con un problema così grande, anche noi possiamo affrontare i nostri problemi con più forza e fiducia.
Le sue scoperte si possono adattare a tutti per migliorare le proprie energie, per ridurre l’infiammazione nell’organismo e quindi per vivere meglio.
Ecco alcune sue regole:

La mattina prende un frullato superenergetico a base di ananas, anguria, acqua di cocco, spinaci surgelati, mirtilli surgelati, mela verde o banana.

A metà mattina prende integratori di clorofilla (100-300 mg), un supercibo che modifica la flora del nostro intestino e fa moltiplicare i batteri benefici, e Vitamina D (1000 unità).
Di pomeriggio un integratore del complesso vitaminico B (B12, B6, acido folico) e un tè alle radici (erbe adattogene): Ashwagandha, Rhodiola e Schisandra. Queste 5 radici aiutano l’organismo ad adattarsi allo stress fisico, emotivo e ambientale.
Dr. Oz ha detto che sono stati effettuati esperimenti sui moscerini (nelle ricerche fanno esperimenti su creature piccole) e sono vissuti più a lungo.
Ogni giorno Montel consuma 10 spicchi di aglio, persino in infuso. Rafforza il sistema immunitario e abbassa la prressione e il colesterolo (ma ha un odore terribile!)
Per i dolori Montel Williams usa l’estratto di luppolo (30 gocce in un po’ d’acqua, da bere tutto in una volta perchè è molto amaro).
Ha parlato anche dei cilindri di gommapiuma, che si usano nelle palestre, che fa rotolare sui muscoli, oppure si appoggia sopra il cilindro e rotola. In questo modo si esercita un massaggio in profondità, dove si accumulano le tossine che provocano il dolore.
Esistono anche indumenti con ossido di rame a compressione, che tengono i muscoli in posizione e stimolano i nervi adiacenti.
Il rame aumenta la circolazione del sangue, è fondamentale per il sistema nervoso ed è antimicrobico.

Annunci

IL SOLE CI FA BELLI

Fin dall’Antichità é conosciuta la cura con la luce solare.

Sembra  che la pelle sia considerata il cervello periferico dell’uomo.
Non ha solo il compito di rivestire il corpo, ma è un vero organo complesso.
I raggi del sole con cui veniamo in contatto sono infrarossi, che agiscono in superficie e ultravioletti, che penetrano nella profondità dei tessuti e stimolano i processi metabolici.
L’azione benefica della luce solare che ci viene subito in mente è quella di attivare la vitamina D, necessaria per fissare il calcio nelle ossa e per  prevenire o curare malattie come rachitismo, reumatismi, artrosi e osteoporosi.
Il sole aiuta anche per problemi di eczemi della pelle, contro asma, depressione e ansia.
Il calore del sole attiva le ghiandole sudoripare e incrementa l’eliminazione dei materiali di scarto come l’urea e modifica l’equilibrio idrosalino dell’organismo.
I raggi infrarossi esercitano una vasodilatazione dei vasi sanguigni, con un incremento di affluenza di sangue agli organi interni e nei muscoli.
L’azione benefica si estende anche alle zone non irradiate, dove si produce una decongestione degli organi interni,  migliorando la loro funzionalità.
Inoltre il sole mette in azione il pancreas e stimola la formazione di insulina e di conseguenza fa diminuire il valore del glucosio nel sangue, incrementa la formazione di globuli rossi, stimola l’ossigenazione dei tessuti e le funzioni nervose e ha effetti benefici sulla psiche.

Attenzione, però: la luce del sole é come un vero farmaco e deve essere dosata con cautela. Il tempo di esposizione deve essere breve e si deve ripetere più volte.
Le ore da preferire sono quelle del mattino presto e del tardo pomeriggio e si dovrebbe esporsi gradatamente. Sono da evitare le ore più calde, tra le 11 e le 15.
Le persone di carnagione chiara devono fare più attenzione, per la minore quantità di melanina di cui la loro pelle dispone.
In ogni caso é bene proteggersi con filtri solari e proteggere gli occhi con lenti scure.
Un primo danno in caso di eccesso è l’invecchiamento precoce della pelle e  l’apparizione di nei e macchie sulla pelle fino ad arrivare a complicazioni più gravi, come il melanoma.
Anche le persone ipotese devono fare attenzione al tempo di esposizione perchè la pressione tende ad abbassarsi naturalmente.
Il sole stimola le ghiandole a secrezione interna a produrre ormoni e nei soggetti ipertiroidei determina disturbi come tachicardia e agitazione.
Anche in caso di fragilità dei vasi sanguigni e varici il sole si deve prendere evitando le ore più calde e si deve fare attenzione a non assumere medicine o piante medicinali fotosensibilizzanti.

Con un po’ di precauzioni, godetevi l’estate!!

Navigazione articolo