Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “triptofano”

10 MOTIVI PER CONSUMARE LUPINI

WP_20150110_08_38_54_Pro-300x276I lupini fanno parte dalla famiglia dei legumi ed erano conosciuti già ai tempi degli Egizi, Incas, Romani e Greci, per le loro proprietà nutrizionali.
Negli ultimi decenni sono caduti in disuso, ma ultimamente sono stati riscoperti e rivalutati, grazie a studi che confermano le loro proprietà nutrizionali (la produzione delle proteine animali potrebbe non essere più ecosostenibile, quindi gli studiosi sono alla ricerca di quelle alternative).
I lupini contengono degli alcaloidi tossici se ingeriti in grandi quantità, perciò subiscono un accurato trattamento prima di essere messi in vendita (si lavano ripetutamente, si immergono in sostanze acide che neutralizzano gli alcaloidi e contrastano gli eventuali microorganismi patogeni, poi si lavano nuovamente, si fanno bollire, si salano e si confezionano per la vendita.)

Ecco alcune delle loro proprietà benefiche per il nostro organismo:
1) Sono abbastanza poveri di calorie (114 per 100g), ma energetici. Sembra infatti che costituissero le scorte di cibo per le legioni romane nei loro lunghi spostamenti a piedi.
2) Sono ricchissimi di proteine (38%), di alta qualità. Nel suo libro Verso la scelta vegetariana, Umberto Veronesi le paragona a quelle della carne (e le considera superiori a quelle delle uova), con il vantaggio di essere prive di colesterolo.
3) Sono mineralizzanti: contengono calcio, fosforo, potassio, sodio, manganese, zinco, selenio, rame, magnesio e ferro.
4) Sono ricchi di vitamine come vitamina A, vitamine del gruppo B (specialmente B1,2,3,5,6) e vitamina C, potenti antiossidanti che contrastano l’azione dannosa dei radicali liberi e rallentano il processo degenerativo delle cellule.
5) Contengono aminoacidi importanti per l’organismo, come triptofano, arginina, lisina, acido aspartico e glutammico.
6) A differenza di altre proteine, quelle dei lupini sono di ottima digeribilità.
7) Sono ricchi di fibra (fino al 28%, a seconda della varietà), sia solubile che insolubile. Le fibre insolubili facilitano il transito intestinale, inglobando le scorie e facilitando la loro espulsione e aiutano a prevenire il cancro al colon. Le fibre solubili puliscono le arterie e limitano l’assorbimento di grassi ingeriti con l’alimentazione.
8) Contengono acidi grassi essenziali come Omega 3 e Omega 6, che aiutano il buon funzionamento del cuore e abbassano il colesterolo “cattivo” LDL, aiutando così a prevenire le malattie cardiovascolari.
9) Hanno un Indice Glicemico basso, dato il loro basso contenuto di  amido (1%), caratteristica rara tra i legumi, che li rende adatti anche per l’alimentazione dei diabetici o di chi ha la glicemia alta. Non solo: i lupini contengono tocoferolo, che apporta benefici nella prevenzione del diabete di tipo 2. Uno studio svolto all’Istituto Scientifico Universitario S. Raffaele di Milano ha scoperto che i lupini sono ricchi di una proteina che sembra avere gli stessi effetti dell’insulina e quindi regola i livelli di zucchero nel sangue, senza effetti collaterali. Inoltre promuove il trasporto del glucosio nelle cellule muscolari.
10) Forse anche grazie al processo di lavorazione che subiscono prima di essere pronti al consumo, i lupini hanno delle proprietà simili ai probiotici e quindi favoriscono la proliferazione dei batteri benefici nella flora batterica intestinale.

I lupini possono costituire una sana merenda, insieme a frutta.
I lupini si usano anche esteriormente. Ecco un metodo empirico per curare l’eczema o la crosta lattea dei bambini: far bollire per 15-20 minuti 30 g di lupini in mezzo litro di acqua, filtrare, aggiungere 1 cucchiaio di aceto e tamponare la parte interessata.

Annunci

PER UN SONNO MIGLIORE

Karl Romain, esercizio

Durante il programma del Dott. Oz, Karl Romain, campione mondiale di Kung Fu e maestro di Tai Chi, ha suggerito alcuni esercizi da fare per avere un sonno migliore:

– Mettere le dita delle mani al lato della faccia, nel punto in cui lo zigomo incontra la mascella e premere per qualche secondo. Questo fa rilassare la mascella, che spesso è tesa.

– Riscaldare le mani, poi coprire gli occhi con i palmi per qualche secondo.

– Mettere le mani dietro la testa, sopra il collo, e battere 9 colpi (con entrambe
le mani contemporaneamente)

– Fare profondi respiri con il diaframma: mettere le mani sulla pancia, rilassati, tenere gli occhi e la bocca chiusi, la lingua sul palato. Inspirare con il naso lasciando lo stomaco in fuori.
Espirare mentre tiriamo lo stomaco in dentro.
Questo esercizio rilassa molto e predispone al sonno.

Continua a leggere…

PERCHE’ AMARE LE MANDORLE

untitledLe mandorle sono un alimento molto generoso ed estremamente versatile:
– Sono un ottimo snack energetico, ricco di proteine, grassi buoni e fibra, che sazia a lungo e ci aiuta a non arrivare a tavola troppo affamati.
– Si usano per la preparazioni di dolci, tra i quali i torroni e quegli spettacolari frutti di pasta di mandorla, che sono un incanto per l’occhio.
– La farina di mandorle può sostituire quella di cereali nei dolci, per chi è intollerante al glutine.
– Si usano molto nelle diete vegetariane e vegane perché sono ricche di minerali come manganese, ferro, magnesio, potassio, rame, e fosforo e di vitamine, specialmente vitamine del gruppo B e la vitamina E, ragione per cui sono molto indicate anche per le donne in gravidanza, per le persone in convalescenza, per gli sportivi o per chi svolge un intenso lavoro fisico o intellettuale.
– Dalle mandorle si ottiene un delizioso latte  (che si può preparare facilmente in casa), utile specialmente agli intolleranti al lattosio e ai vegani (ma anche ai golosi).
– Le mandorle danno un olio delicato, usato specialmente in cosmetica per massaggi o per la cura della pelle e dei capelli.
– Sono antisettiche e antinfiammatorie e già in tempi antichi venivano utilizzate come rinfrescante dell’intestino, della vescica, dell’apparato genitale e nelle malattie polmonari.
– Sono ricche di calcio, per cui contribuiscono ad aumentare la densità minerale ossea e sono indicate per gli anziani o per chi è affetto da osteoporosi.
– Hanno un leggero effetto lassativo, contribuendo al corretto transito intestinale.
– Contengono una sostanza chiamata laetrile, con proprietà antitumorali.
– Hanno un basso indice glicemico. Non solo: in associazione ai carboidrati, le mandorle contribuiscono ad abbassare l’indice glicemico complessivo del pasto, il che fa sì che siano molto indicate anche per chi soffre di diabete.
– Sono antidepressive, perché sono ricche di triptofano, un precursore della serotonina, che stimola i neurotrasmettitori responsabili del buonumore.
– Aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo LDL per merito dei fitosteroli che inibiscono l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale.
– Contengono grassi mono e polinsaturi, che aiutano a ridurre la placca aterosclerotica nelle arterie, diminuendo così il rischio di malattie cardiovascolari.
– Sono antiossidanti perché ricche di polifenoli e flavonoidi, e ci difendono dai radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Come si fa a non amare questo frutto?
(Attenzione a non esagerare con la quantità, perché 100 grammi hanno 600 calorie!)

IL SONNO, VERA CURA DI BELLEZZA

dormire beneSul sonno sono tutti d’accordo: é necessario. Durante il sonno si riparano le nostre cellule e si recuperano le energie.
Venice Fulton parla del sonno nel suo libro La Dieta OMG come acceleratore del metabolismo.
Il metabolismo è la velocità con cui l’organismo utilizza l’energia ed è nostro interesse mantenerlo alto perchè significa essere più sani e più magri. Non è facile, perchè tende ad abbassarsi ogni volta che incontra una difficoltà, per esempio una dieta dimagrante, per proteggere il nostro organismo da quello che a lui sembra una carestia in arrivo.
Durante il sonno il metabolismo si abbassa, così il nostro organismo si prende un po’ di pausa. Il sonno ha un effetto regolatore su diverse sostanze chimiche, per esempio l’ormone tiroideo, che regola la velocità di quasi tutte le reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo. Durante la notte anche questo ormone si abbassa, ma al risveglio riparte con più vigore di prima e questo significa avere un metabolismo accelerato. L’ormone tiroideo influisce sulla produzione di calore, infatti dopo una notte insonne si è più freddolosi.
Avere freddo significa che il metabolismo si è abbassato in modo preoccupante – scrive Venice Fulton.
Il sonno ci fa belli: durante la notte negli strati più profondi nascono nuove cellule della pelle, dei capelli e delle unghie, ma ci vogliono 2-3 settimane perchè arrivino in superficie. Le notti insonni potrebbero non avere effetti visibili subito, ma nel tempo porteranno a un colorito spento, capelli opachi, unghie deboli.
Durante il sonno il ritmo con cui le cellule vengono prodotte raddoppia! Inoltre, specialmente nelle prime ore dopo che ci addormentiamo, viene rilasciato l’ormone della crescita, che stimola il rilascio di quasi tutte le altre sostanze chimiche essenziali per rafforzare i muscoli, i tendini e i legamenti e prevenire lesioni e ferite.
L’ormone della crescita brucia grassi mentre dormiamo! Se dormiamo male l’insulina non riesce più a inviare i carboidrati verso i muscoli, con gioia per le cellule adipose, che colgono l’occasione per rimpinzarsi.
La mancanza di sonno accresce il rischio di diabete! La cosa bella è che appena riprendiamo a dormire bene il corpo ricomincia a svolgere correttamente il suo lavoro.
Venice Fulton suggerisce di dormine una volta al giorno, un unico lungo sonno, di notte. Dovremmo andare a dormire più o meno alla stessa ora ed evitare di andare a letto affamati o troppo pieni.

Per un sonno migliore Tim Ferriss consiglia questo frullato:
– 1 tazza di latte ( ricco di calcio, con effetto calmante).
– semi di zucca (ricchi di triptofano che aiuta a sintetizzare la serotonina).
– 1 cucchiaino di miele (con proprietà sedative).
– banana  (ricca di potassio e magnesio, con effetto calmante).

Il consiglio di Doctor Oz è di bere un bicchiere di latte  scremato (contiene triptofano, aminoacido essenziale per l’organismo) con mezzo cucchiaino di noce moscata, prima di andare a dormire.
Inoltre le proteine del latte favoriscono lo sviluppo della massa muscolare, essenziale per bruciare calorie e mantenerci in forma.

Anche l’estratto di ASTRAGALO può aumentare la qualità e la durata del sonno per le sue proprietà tranquillanti. L’astragalo è conosciuto per le sue proprietà benefiche: rafforza il sistema immunitario, previene le malattie infettive, è un adattogeno e quindi aiuta l’organismo ad adattarsi all’ambiente e riduce lo stress, è un protettore del fegato, previene i tumori e aiuta l’apprendimento e la memoria in generale.
Se ne dovrebbero prendere 200 mg al giorno.

Non permettete a niente e a nessuno di impedirvi di fare una bella dormita! (Venice Fulton)

Navigazione articolo