Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “pomodori”

CRUDO? MEGLIO COTTO!

Ho sempre pensato che tutte le verdure, eccetto alcune come fagioli, patate e melanzane, si dovessero consumare crude per non far perdere le vitamine con la cottura.
Oggi ho saputo che alcune verdure incrementano le loro proprietà benefiche attraverso la cottura:

Le carote – Con la cottura aumenta il rilascio di betacarotene, un precursore della vitamina A, che ha proprietà antiossidanti, protegge la pelle dagli effetti del sole, dal cancro (specialmente quello della pelle) e dei polmoni e protegge la vista.

La cipolla – Con la cottura si ammorbidisce il tessuto vegetale  e l’organismo assorbe più facilmente la quercitina, che ha altissime proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, anticancerogene e neuroprotettive.
Il tempo di cottura non deve superare i 5 minuti, però, altrimenti vengono distrutte le vitamine.

I pomodori – Contengono lycopene che, a differenza di altre molecole antiossidanti, non risente in modo negativo del trattamento termico degli alimenti, ma addirittura aumenta.
Il lycopene è un carotenoide predominante nel plasma umano. Il nostro organismo non è in grado di sintetizzarlo e quindi lo dobbiamo assumere con gli alimenti.
Ha una funzione protettiva sul sistema cardiovascolare, prevenendo malattie come ipertensione, ictus e infarto e previene la degenerazione delle cellule, proteggendo da malattie come Alzheimer e Parkinson.
Essendo liposolubile, il suo assorbimento è correlato alla presenza di grassi nella dieta. Ecco perchè il sugo di pomodoro mi sembra la giusta combinazione.
Dr. Oz ne raccomanda 10 cucchiai alla settimana, ma occhio alla pasta! 🙂

Annunci

LA MINESTRA CHE FA DIMAGRIRE

Pierre Dukan, nel suo libro La Dieta Dukan, sostiene che una minestra con verdure in pezzi ha un effetto dimagrante nel tempo.

Questo perchè le parti solide e quelle liquide hanno un passaggio differente nell’apparato digerente.
Le parti solide hanno bisogno di tempi più lunghi per essere metabolizzate. Inoltre dilatano lo stomaco e danno un senso di sazietà di tipo meccanico.
Il liquido invece transita più velocemente nello stomaco e raggiunge l’intestino tenue. I suoi elementi nutritivi stimolano i ricettori delle pareti intestinali, dando luogo a una sazietà di tipo chimico.
Il risultato è una riduzione del senso di fame in modo efficace e duraturo.

Ecco la ricetta suggerita da Pierre Dukan:

4 spicchi d’aglio
6 grosse cipolle
1-2 scatole pomodori pelati
1 cavolo grande
6 carote
2 peperoni verdi
1 sedano verde
3 litri d’acqua
3 dadi di carne senza grassi e 3 di pollo

Esecuzione:

Pulire e tagliare a pezzi le verdure.
Coprirle d’acqua e far cuocere per 10 minuti a fiamma alta.
Abbassare la fiamma e finire la cottura.

Questa minestra è indicata per chi torna a casa affamato e in mancanza d’altro si orienta verso cibi più calorici.
In più un piatto di minestra è appagante e dà un senso di sazietà, con un basso introito di calorie.

Le mie minestre contengono tutto quello che ho a disposizione: porri, spinaci, broccoletti, carote, sedano, fagiolini, pomodori. Per farle meno caloriche evito piselli, fagioli e patate.
Le minestre non dovrebbero mai mancare nel nostro frigorifero!

Navigazione articolo