Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “pasta integrale”

MANGIARE “MAGRO” PREVIENE LE MALATTIE

Neal Barnard, fisico americano e autore di libri in cui spiega che il diabete è reversibile con una dieta adeguata, dice che gli alimenti sono la migliore medicina contro il cancro e altre malattie degenerative ed è fortemente contrario alle proteine animali.
 Non mangiare niente che abbia una faccia e dei genitori.
Forse ha trovato l’espressione più convincente per avvicinarci a un’alimentazione almeno più vegetariana, se non addirittura vegana.
Anche con una dieta prevalentemente vegetariana eravamo abituati a includere il pesce, anzi, è sempre stato raccomandato per i suoi grassi salutari Omega 3.
Barnard dice che oltre i grassi Omega 3 il pesce contiene tanti altri grassi che ci fanno aumentare di peso, non contiene fibre nè vitamina C, quindi non ha proprietà curative.
Gli Omega 3 si trovano anche in alimenti vegetali, come i semi di lino e i semi di canapa (che non ha a che fare con la droga).

Anche il latte e i suoi derivati non sono ben visti da Neal Barbard, perchè sono ricchissimi di grassi satuti.

Gli alimenti trattati sono altrettanto da evitare. Quello che mi stupisce è che lui considera anche l’olio, compreso quello d’oliva, un alimento trattato, in quanto privato dalle proprietà nutrizionali che hanno le olive.
Neal Barnard spiega come a parità di calorie un pasto vegetariano riempie lo stomaco e dà un senso di sazietà, mentre i cibi trattati e i grassi non riempiono e quindi la fame tornerà a farsi sentire a breve intervallo di tempo.

Suggerisce di consumare verdure a foglia verde, broccoli, cavoli, cavolini di Bruxelles, olive e frutta, ricchi di vitamine e minerali.
Per condire la verdura lui consiglia l’aceto balsamico o di vino, oppure preparare un condimento con limone, timo e aglio. Anche il peperoncino può dare sapore ai nostri piatti.
Per un maggiore apporto di proteine, dovremmo consumare quinoa, amaranto e miglio, oltre a pane e pasta integrali.
Per calmare il nostro desiderio di dolci, un dessert preparato con fiocchi d’avena, cannella e albicocche disidratate può risultare soddisfacente.

Io credo che almeno periodicamente dovremmo seguire i consigli di Neal Barnard, per depurarci e migliorare la nostra salute.

Annunci

I GLUCIDI: UN’ENERGIA IMMEDIATA

Per poter svolgere le sue funzioni vitali, il nostro organismo ha bisogno di elementi chimici e di energia, che noi prendiamo dagli alimenti.
Grazie ai processi digestivi, gli alimenti vengono scomposti in nutrienti, cioè sostanze che il nostro organismo è in grado di assimilare. I nutrienti si dividono in 3 categorie principali: glucidi, proteine e grassi. Tutti sono ugualmente importanti per il nostro organismo.

I GLUCIDI, o zuccheri, hanno una funzione energetica. Si tratta di carboidrati semplici, cioè a rapido assorbimento, che si trovano in cibi come zucchero comune, frutta, latte, patate, prodotti da forno, gelati, marmellate ecc., e di carboidrati a lento assorbimento, come pane, pasta, cereali, riso (preferibilmente integrali) e legumi.
I cereali forniscono anche la fibra, indispensabile per il buon funzionamento del transito intestinale.
I legumi contengono carboidrati e fibra, ma anche proteine di un buon valore biologico. Insieme ai cereali formano una combinazione paragonabile alle proteine animali, con il vantaggio che sono prive di colesterolo. Devono però essere consumati in sostituzione di una parte di glucidi come pasta, patate o riso.

Una dieta bilanciata non deve eliminare i carboidrati, che sono una fonte di energia più immediata.
La proporzione ideale è di circa il 50% dell’aporto calorico giornaliero, distribuito durante la giornata.

Navigazione articolo