Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “nettare di agave”

LATTE DI MANDORLA FATTO IN CASA

laytte di mandorla e mandorle Per molti anni il latte di mandorla era una di quelle cose che mi facevano venire l’acquolina in bocca mentre viaggiavo verso la Sicilia e immaginavo le cose buone che avrei trovato. Adesso lo possiamo comprare in tutti i supermercati, e già che non posso più lasciare che sia una esclusiva della Sicilia e una dolce tradizione, tanto vale farlo in casa, no?
Il latte di mandorla è buono, profumato e delicato: non ti fa sentire la mancanza del latte “vero”. Inoltre è molto nutriente, perché le mandorle contengono proteine, grassi mono e polinsaturi, minerali e vitamine (di cui ho parlato in un post precedente).
Se siete intolleranti al lattosio, se siete vegan, oppure avete deciso semplicemente di fare una pausa dai prodotti di origine animale per qualche giorno a scopo depurativo, il latte di mandorla può fare al caso vostro.
Ecco un modo semplice per farlo da soli:

Ingredienti
– 200 g di mandorle dolci
– 1 l di acqua circa
– 2 cucchiai di miele oppure nettare d’agave.

Preparazione
– Mettete a bagno le mandorle in acqua bollente per tutta la notte.
– Pelate le mandorle.
– Frullate le mandorle aggiungendo acqua finché  si ottiene una crema omogenea.
– Aggiungete acqua e mescolate finché diventa un latte un po’ denso.
– Coprite una ciotola con un panno di lino e filtrate il latte strizzando il panno su se stesso.
– Immergete il panno con la pasta di mandorle rimasta in un po’ d’acqua e poi strizzate, in modo che esca tutto il latte.
– Aggiungete acqua fino alla consistenza desiderata. Mettetela poco per volta, per evitare che diventi un latte troppo annacquato.
– Aggiungete il miele o il dolcificante che avete scelto poco per volta, secondo i vostri gusti.
Per conservarlo più a lungo si dovrebbe far bollire per 30 minuti, mettere in bottiglie o barattoli di vetro quando è ancora bollente e tappare subito. Poi lasciatelo raffreddare lentamente, coperto con qualcosa di lana.
Agitate prima di servire, perché tende a separarsi.

Provate anche voi e ditemi com’è andata!

Se vi interessa preparare in casa qualche altro latte vegetale, potete provare anche il latte di soia.

Per dettagli sulla preparazione di questa ricetta e altre ancora, vi aspetto su Facebook!

Annunci

Navigazione articolo