Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “lipidi”

I LIPIDI: RISERVA ENERGETICA

Con il metabolismo gli alimenti vengono scissi in nutrienti, per poter essere assorbiti dal nostro organismo. I tre nutrienti di cui abbiamo bisogno sono i glucidi, i lipidi e le proteine.
La percentuale ottimale di lipidi nella nostra alimentazione é di un terzo dell’aporto calorico giornaliero.

I lipidi sono importanti perchè sono una riserva energetica da utilizzare in caso di necessità, aiutano l’assorbimento delle vitamine liposolubili, come A,D,E,K, facilitano delle reazioni chimiche e lubrificano il nostro organismo.
Sono contenuti nel tessuto adiposo sottocutaneo e ci proteggono dal freddo oppure dai traumi.
Sono però gli alimenti in assoluto più calorici: 9 calorie al grammo (più del doppio dei glucidi e delle proteine). Vengono assimilati più lentamente degli zuccheri semplici, ma la resa calorica aumenta in proporzione e  richiamano pane e salse, che incrementano l’apporto calorico complessivo.

Come dice Pierre Dukan nel suo libro La Dieta Dukan, in caso di dieta dimagrante consumare grassi equivale praticamente a nutrirsi con ciò che cerchiamo di eliminare.
Una dieta efficace e coerente deve iniziare con la riduzione e l’eliminazione degli alimenti che ne sono ricchi. Non si può perdere massa grassa introducendo altro grasso.
Tuttavia non si devono escludere dall’alimentazione anche perchè in assenza di lipidi il nostro organismo tende a risparmiarli e si riduce la lipolisi, cioè si bruciano meno grassi.
Inoltre i cibi a basso contenuto di grassi hanno un passaggio più rapido nell’apparato digerente e il senso di fame si ripresenta prima.
I grassi di origine animale sono ricchi di colesterolo e trigliceridi e sono una minaccia per il cuore.
Negli alimenti preconfezionati si cerca di sostituire il burro con grassi idrogenati come margarina e olio di palma, che sono dannosi per il nostro organismo.

L’olio d’oliva é il più indicato per una sana alimentazione, per la sua ricchezza di antiossidanti, come gli acidi grassi Omega 3.
Un altro pregio dell’olio d’oliva é quello di resistere a temperature più alte e quindi è indicato anche per cucinare.
Non è sano eliminare i grassi, specialmente l’olio d’oliva, ma il suo consumo deve passare attraverso il cucchiaio: non dobbiamo versare l’olio a occhio, ma con l’aiuto del cucchiaio, così possiamo controllare la quantità (l’ideale è 1 cucchiaio a pasto, diviso tra quello crudo per condire l’insalata e quello usato per sugo o altro condimento).
Dobbiamo ricordare che anche la frutta secca é una buona fonte di grassi, così come le olive.

Dr. Oz suggerisce di prendere un po’ di olio d’oliva su un pezzetto di pane 20 minuti prima del pasto per calmare la fame e mangiare di meno.

Navigazione articolo