Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “Joseph Mercola”

MEGLIO PREVENIRE CHE CURARE

Joseph Mercola

Meglio prevenire che curare è il motto del Dott. Joseph Mercola, studioso americano e autore di numerosi libri che riguardano la salute. Infatti il suo obiettivo è di mantenere le persone sane piuttosto che curarle una volta malate. Già all’inizio del 1990 aveva capito che con i farmaci venivano curati i sintomi acuti, ma non veniva debellata la causa delle malattie. Ha ricevuto moltissime critiche perchè aveva accusato le case farmaceutiche di aver orchestrato con cura l’intero processo.
Il Dott. Mercola è un sostenitore della medicina alternativa. Per alcuni anni ha praticato la medicina tradizionale e ha potuto vedere persone in pessime condizioni, intossicate dai farmaci, che hanno avuto un cambiamento significativo nel giro di poco tempo con la medicina alternativa. Per questo cerca di far capire alla gente che è possibile assumere il controllo sulla propria salute, grazie a un approccio di tipo naturale, a una giusta alimentazione, a un adeguato esercizio fisico e all’assunzione di acqua naturale.
Nello show televisivo del Dr. Oz ha parlato di alcuni integratori alimentari di origine naturale che danno all’organismo sostanze non sempre facili da reperire con gli alimenti:

– Olio di cocco. Potrebbe essere fondamentale nella cura e nella prevenzione dell’Alzheimer, una malattia degenerativa sempre più diffusa.
Si è scoperto che il cervello usa fonti alternative di energia, in particolare i corpi chetonici, derivati dei lipidi. A differenza del glucosio, possono essere utilizzati come fonte alternativa di carburante per nutrire il cervello quando i neuroni stanno lentamente morendo. Nella demenza, causata probabilmente dall’Alzheimer, si sono registrati incredibili progressi con l’olio di cocco.
A temperatura inferiore a 23,9° l’olio di cocco si presenta allo stato solido, ma d’estate diventa liquido. La sua somministrazione non presenta nessun rischio e la dose consigliata è di 1-3 cucchiai al giorno.

– UBIQUINOL. E’ la versione ossidata del Coenzima Q10, che dopo i 40 anni è meno assimilabile. Inoltre abbassa il colesterolo e altri enzimi prodotti dal fegato.

– L- ARGININA. E’ un aminoacido, precursore dell’ossido di azoto, un importantissimo vasodilatatore che si adopera quando si hanno problemi di insufficienza vascolare specialmente alle estremità o pressione alta. Si trova in alimenti ad alto contenuto proteico, per esempio nel salmone, nel pollo, nella farina d’avena, nei ceci, nelle noci e nel latte intero, ma non sapendo le dosi giuste da consumare forse una pastiglia è più efficace.

– ASTAXANTHINA. E’ un carotenoide, cugino del Betacarotene, ma molto più potente. Deriva direttamente dalle alghe marine. Il salmone dell’Alasca ha quel colore proprio perchè si nutre di queste alghe. Infatti se ai salmoni di allevamento non somministrassero astaxanthina sarebbero di colore grigio.
Questo acido promette di dare all’organismo benefici simili alla Vitamina D. E’ uno dei più potenti antinfiammatori naturali che si conoscano, e si sa che molte malattie come l’artrite, le malattie cardiovascolari, il cancro, hanno inizio da uno stato infiammatorio. Inoltre previene e cura malattie degli occhi come la cataratta. Un’ altra sua caratteristica è quella di contenere l’antiossidante più potente che si conosca, persino 60-70 volte più della Vitamina D.
La dose consigliata è di 2-8 milligrammi e si deve assumere insieme al cibo grasso, per aumentare la capacità di assorbimento.

Gli integratori devono essere un supporto a un regime alimentare sano, non possono sostituirlo.

Annunci

Navigazione articolo