Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “cibi che fanno ingrassare”

LA DIETA DEL DR. JUNGER: PERCHE’ FUNZIONA

374724_10150407734959839_1724159880_n1

In un articolo precedente ho parlato di un programma disintossicante, ideato dal Dr. Alejandro Junger, autore del libro “Clear”, che promette di far perdere 5 kg in un mese.
Mi sono limitata a descrivere il programma disintossicante, ma – come promesso – adesso aggiungo particolari utili per chi vuole seguire questo programma disintossicante  e dimagrante.
Secondo il Dr. Junger tutto parte dall’intestino e questa dieta mira principalmente a migliorare la sua salute e a far diminuire i problemi che riguardano l’apparato digerente in generale. La perdita di peso sarà un piacevole effetto collaterale.
Non si avrà fame, non sarà necessario fare attività fisica e in pochi giorni tanti problemi di salute (gonfiore addominale, intestino irritabile ecc.) scompariranno e i risultati saranno visibili – promette il Dr. Junger.
Ecco le sue spiegazioni:
Il corpo genera e trattiene il grasso come autodifesa. Il programma disintossicante crea le condizioni perché il grasso venga eliminato e il corpo non ne abbia più bisogno. La disintossicazione è uno degli strumenti più potenti che un medico ha a disposizione.
Il corpo è munito di organi e sistemi propri che provvedono alla disintossicazione. Quello che il programma di disintossicazione fa è creare le condizioni affinché quegli organi lavorino con la massima intensità, ricevendo i nutrienti giusti perché possano lavorare con efficacia. Aiuta, cioè, l’organismo a ripristinare la sua naturale capacità di auto guarigione. (Molte allergie, la depressione o l’insonnia possono essere sintomi di un corpo intossicato).
Questo non è un programma estremo e aiuta a far capire quanto gli alimenti siano importanti per il corretto funzionamento del corpo.
Sarà difficile?
No, perché niente è più stimolante della sensazione di sentirsi bene e in forma, e proprio il ricordo di questa sensazione e il desiderio che duri a lungo spinge chi segue questa dieta a mantenere i risultati nel tempo.
Si dovrà fare attività fisica?
No, almeno inizialmente. Con questo programma aumenta il carico di lavoro del sistema digestivo, quindi se impiegherete le vostre energie nell’attività fisica si rischierà di compromettere lo scopo del programma. Nei primi giorni non è necessario fare movimento, poi sarà opportuno fare dell’esercizio blando man mano che vi sentirete meglio.

Mi sembra un programma abbastanza semplice: basta eliminare certi cibi e fare le combinazioni desiderate con i cibi raccomandati. In fondo ogni dieta dimagrante prescrive più che altro proteine magre e verdure a volontà. In più si può utilizzare il latte di cocco, che non vi farà mancare il latte di mucca. Questo programma serve anche per liberarsi dalla dipendenza dai carboidrati, che si sono rivelati causa di malattie e sovrappeso.

Cominciate con piccoli passi, per esempio una settimana, sarà già un bene per il vostro organismo. Poi cercate di “resistere” ancora una settimana. Man mano cambierete abitudini alimentari, sentirete meno voglia di cibi “proibiti” e sarà più facile continuare per un’altra settimana. A questo punto volete non finire il programma, quando manca solo una settimana? 🙂

Annunci

C’E’ CALORIA E CALORIA

Insalata-di-pollo-Cesare-grigliatoSpesso si è portati a contare le calorie senza tenere presente la loro provenienza e magari rinunciare a cibi più nutrienti per assaporarsi un dolce cremoso e invitante.
Le calorie non sono tutte uguali e a volte diventano “cattive”.
Per esempio un piatto di verdure condite con 1 cucchiaio di olio d’oliva e 120 g di pollo grigliato o di pesce contiene carboidrati buoni, fibra e proteine, che nutrono e tengono a bada la fame per molto tempo, con un apporto calorico non superiore a 250 calorie. Inoltre questo tipo di cibo va masticato a lungo e i cibi che richiedono una masticazione laboriosa fanno bruciare il 20% in più di calorie semplicemente per l’azione di masticare (Dr. Oz).
Con lo stesso contenuto calorico possiamo permetterci meno di 100 grammi  di pizza margherita, che non solo non ci appagherà, ma stimolerà il nostro appetito e ci farà assumere dell’altro cibo, con conseguente aumento di peso. Stesso discorso per dolci, snacks, bibite zuccherate.

Alan Kekwick e Gaston Pawan, esperti in nutrizione e metabolismo, hanno condotto degli studi con i quali hanno dimostrato che, a parità di calorie, il tipo di cibo fa reagire in modo diverso il nostro organismo. I due scienziati hanno confrontato tre gruppi di soggetti sottoposti a regimi alimenti di 1000 calorie provenienti da grassi, proteine e carboidrati.

Questi i risultati:
1000 calorie al 90% di grasso = calo di peso di 0,4 kg al giorno.
1000 calorie al 90% di proteine = calo di peso di 0,27 kg al giorno.
1000 calorie al 90% di carboidrati = aumento di peso di 0,1 kg al giorno.

Abbiamo visto dall’esperimento che con cibi grassi si è verificata una perdita di peso, ma ricordiamoci che i grassi saturi (generalmente di origine animale), fanno aumentare il colesterolo e predispongono a malattie di tipo cardiovascolare!

Io sono del parere che non va eliminato nessun tipo di cibo, anche perché spesso è legato a un contesto sociale, ma dobbiamo fare delle scelte salutari ogni volta che ci è possibile!

 

Navigazione articolo