Melanzane al Cioccolato

Oggi è un buon giorno per cominciare!

Archivio per il tag “avena”

12 CIBI CHE AIUTANO A DIMAGRIRE

Fare una dieta dimagrante non significa solo mangiare di meno e muoversi di più. Significa anche scegliere i cibi giusti. Esistono alimenti che più di altri ci aiutano nel nostro percorso dimagrante perché ci nutrono e ci saziano, rendendoci la dieta più facile, o addirittura fanno bruciare più calorie.
Di seguito troverete 12 alimenti che favoriscono la perdita di peso:

1) Avocado – Per molto tempo è stato evitato, perché ricco di grassi e quindi calorico. I grassi non sono tutti uguali, alcuni aiutano a bruciare più calorie. L’avocado contiene grassi monoinsaturi, specialmente Omega 3. L’acido linolenico stimola la produzione di colesterolo buono HDL e aiuta a smaltire il colesterolo cattivo LDL. Inoltre l’avocado contiene fibra, che fa sentire sazi a lungo e rallenta l’assorbimento degli zuccheri nel flusso sanguigno e controlla i livelli di insulina, che è quella che fa immagazzinare grasso.

2) Uova – Le uova contengono i più importanti aminoacidi che il nostro corpo vuole. Sono ricchissime di vitamine e minerali. I nutrienti sono contenuti nel tuorlo, mentre le proteine sono nell’albume. Grazie all’alto contenuto di proteine, saziano a lungo e ci aiutano a dimagrire (con una spesa minima).

3) Cannella – La cannella controlla l’assorbimento del glucosio e migliora l’attività dell’insulina, aiutandoci così a dimagrire. Inoltre contiene fibra, ferro, manganese e calcio.

4) Tè verde – Il tè verde è ricco di antiossidanti (catechine), accelera il metabolismo e riduce l’appetito.

5) Anguria – Quando sei a dieta sembrerebbe che i cibi dolci non siano proprio indicati, ma la dolce, fresca e succosa anguria ha poche calorie, perché è costituita di acqua per il 92%, quindi può essere un sano e piacevole spuntino. Inoltre è ricca di vitamine e minerali. Come per tutti gli altri frutti, è bene consumarla nella sua stagione e in quantità ragionevole.

6) Avena – L’aveva è il cereale ideale per la colazione, perché è ricca di fibra e resta a lungo nell’apparato digerente, dando un senso di sazietà e impedendo l’assunzione di altre calorie. Inoltre la fibra rallenta l’assorbimento degli zuccheri e tiene sotto controllo l’insulina.

7) Arance – Le arance sono ricche di vitamina C, che stimola la produzione di collagene, essenziale per la bellezza e la salute della pelle, cartilagini e ossa. Il loro contributo alla dieta viene dal basso contenuto di calorie e dalla ricchezza di fibra, che mantiene sazi a lungo. Inoltre non sei tentato a mangiarne troppe.

8) Frutta secca – In passato la frutta secca era guardata con sospetto perché ricca di grassi e quindi di calorie. I grassi però sono buoni, specialmente acidi grassi Omega 3, e aiutano il buon funzionamento del cuore e delle cartilagini. Inoltre contengono fibra e proteine, che mantengono sazi a lungo. Uno spuntino con 20-30 g di frutta secca è molto salutare, perché non fa aumentare gli zuccheri nel sangue e i livelli di insulina, evitandoci l’accumulo di grasso.

9)Yogurt greco – Lo yogurt è ricco di probiotici, che supportano la perdita di peso. Questi microorganismi benefici impediscono il proliferare degli altri batteri cattivi, quindi curano l’irritazione dell’intestino, migliorano la sensibilità all’insulina e aiutano ad abbassare il colesterolo. Non è caro, si trova facilmente e piace a tutti.

10) Mela – Si dice che una al giorno leva il medico di torno, ma 3 al giorno aiutano a perdere peso. Le mele hanno poche calorie e contengono tanta fibra, che ha un effetto saziate, quindi ci aiutano a mangiare meno. Inoltre contengono antiossidanti che proteggono le cellule dalla degenerazione. Sono ricche di vitamine e minerali, che danno energia. Poiché non contengono sodio, l’acqua che contengono idrata, ma poi viene rilasciata dall’organismo, quindi non si accumula e non causa ritenzione idrica.

11) Pomodoro – Il pomodoro è poco calorico, non contiene grassi ed è ricco di fibra. Accelera il metabolismo e contiene nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno (per esempio licopene e vitamina C).

12) Carote – Le carote sono uno dei più ricchi cibi che abbiamo sulla terra. Hanno poche calorie e sono ricche di fibra e nutrienti che fanno lavorare meglio l’organismo. Se il metabolismo lavora bene brucia più grassi e perdiamo peso.

Tutti questi cibi possono favorire la perdita di peso, ma è importante controllare l’alimentazione complessivamente e fare movimento!!

Se vi interessa approfondire questo argomento trovate maggiori informazioni nel mio libro, Come Sconfiggere il Sovrappeso e Vivere Felici, disponibile su Amazon clickando qui.

NIENTE PIU’ VOGLIE O FAME CON SPUNTINI SANI

spuntino sano

Quando si comincia una dieta dimagrante l’idea stessa ci fa venire fame, vero? Le ultime ricerche hanno dimostrato che le diete moltro restrictive non portano a risultati a lungo termine. Lasciarsi affamare è controproducente: il peso perso si recupera in fretta e si rimane più delusi e frustrati di prima. Meglio cercare di mangiare qualcosa ogni tre ore, come ho già detto in un articolo precedente. Quando si è fuori casa questo diventa difficile e si cade facilmente in tentazione davanti a una merendina piena di grassi e zuccheri, che in più ci fa tornare la fame in poco tempo. Preparare in anticipo i nostri snacks ci aiuta a evitare di “sgarrare” e a ottenere i risultati desiderati senza sacrifici.

Angela Medearis si occupa di alimentazione sana e ha scritto diversi libri sull’argomento.
Come ospite nello show di Dr. Oz, ha proposto uno snack sano e facile da portare con sè per evitare di consumare altri cibi ipercalorici quando si è fuori casa.
Sono delle barrette ai cereali e frutti, ideale per uno spuntino che soddisfa anche il desiderio di dolci.

Io ho mescolato:
– 150 g fiocchi di avena frullati,
– 20 g di germe di grano,
– 20 g di semi di sesamo,
– 2 cucchiaini di cannella in polvere,
– mezzo cucchiaino di noce moscata,
– un pizzico di estratto di vaniglia in polvere,
– 100 g di tofu frullato,
– 40 g di uva passa,
– 100 g di albicocche disidratate tagliatte a pezzetti,
– 1 banana grande tagliata a rondelle sottili,
– 3 cucchiai di sciroppo d’agave per addolcire,
– 2 uova,
– 1 pizzico di sale,
– poco latte scremato, quanto basta per ottenere un impasto morbido da poter spalmare nella teglia.

Ho diviso il composto in 3 parti, per fare 3 gusti diversi, quindi: a una parte ho aggiunto 30 g di nocciole sbriciolate, a una parte ho aggiunto 30 g di mandorle sbriciolate e all’ultima parte ho aggiunto 2 cucchiai di cacao amaro in polvere.
Ho steso i 3 composti sulla placca foderata di carta da forno.
Ho preriscaldato il forno a 180° e ho fatto cuocere per 12 minuti.
Ho lasciato raffreddare e ho tagliato a striscioline.

Questo snack è sostanzioso perchè contiene le proteine del tofu e delle uova e vitamine e minerali della frutta e delle nocciole e mandorle. Lo sciroppo d’agave dà dolcezza e le spezie profumano le barrette.
Con la quantità di sciroppo d’agave che ho utilizzato le barrette non sono venute molto dolci, ma ricordiamoci che è meglio limitare gli zuccheri, anche se vengono da una fonte più salutare.  Se non avete l’agave potete usare 2 cucchiai di miele.
Non sono croccanti, come si potrebbe pensare, hanno una consistenza elastica.
Mi sembra uno spuntino gradevole, e devo dire che sazia a lungo.
Provatelo anche voi!

Per detagli su altre ricette, potete aggiungermi su facebook a questo link.

IN FORMA CON ALTON BROWN

Alton BrownAlton Brown, personaggio televisivo, chef e conduttore del programma “Good Eats”, ha perso 20 chilogrammi e non li ha più ripresi, anche se sono passati più di due anni da allora.
Per ottenere questi risultati ha studiato a fondo le caratteristiche e le proprietà nutrizionali dei cibi ed è arrivato a fare una vera e propria classifica:

1. Cibi da consumare ogni giorno: verdure a foglia verde, frutti di bosco, frutta, carote, fiocchi d’avena. Lui prepara sacchetti di frutti di bosco da 100g e li congela, pronti per il suo frappè della colazione. I fiocchi d’avena sono un valido aiuto per abbassare il colesterolo cattivo LDL perchè contengono fibre, soprattutto  solubili. Alton Brown preferisce tostarli per qualche minuto, per una piacevole croccantezza.

2. Cibi da consumare 3 volte alla settimana: tofu, versatile e ricco di proteine, pesce grasso, come salmone e sardine (anche in scatola), yogurt, avocado, broccoli, patate dolci e cavolfiore.

3. Cibi da consumare una volta alla settimana: carne rossa, riso, pane, dessert, alcool. La carne rossa è più ricca di grassi saturi, che vanno diminuiti il più possibile.
Gli altri cibi indicati contengono molti carboidrati, quindi zuccheri, e vanno diminuiti anche essi se volgiamo restare in forma e soprattutto sani.

4. Cibi da non mangiare: fast food, bevande gassate, cibi elaborati in scatola, cibi dietetici (che tanto dietetici non sono e inducono a mangiarne di più).

Rispettando gli insegnamenti di Alton Brown e facendo del movimento sarà più semplice e più facile essere in buona salute e in perfetta forma!

LE MEDICINE NELL’ORTO

Oggi allo show televisivo del Dr. Oz hanno parlato degli alimenti come
strumento di prevenzione delle malattie.crucifere

Al top per le loro proprietà anticancerogene sono le crucifere, ricche di sulforafano, un potente antiossidante. Dalla famiglia delle crucifere fanno parte i cavoli, i cavolfiori, i broccoli, i cavolini di Bruxelles e anche la rucola.
Una buona abitudine sarebbe quella di consumare germogli di broccoli. I germogli in generale hanno un’alta concentrazione di nutrienti. Per esempio una minima quantità di germogli di broccoli contiene un quntitativo di sulforafano pari a mezzo ghilogrammo di broccoli maturi.

Un’altra categoria di cibi antitumorali è quella dei folati, vitamine del gruppo B indispensabili alla formazione dei globuli rossi e per altre reazioni biochimiche. Contengono acido folico le uova, gli spinaci, gli asparagi e le arance. I folati aiutano a riparare i danni al DNA, la nostra matrice genetica, la struttura cellulare in cui si possono verificare dei danni che portano a malattie anche gravi, come il cancro.
Studi effettuati hanno evidenziato che le donne con un alto livello di acido folico hanno una riduzione del 44% del rischio di sviluppare il cancro al seno.
Le lenticchie verdi germinate sono una fonte preziosa di acido folico.  L’aggiunta di pomodoro esalta le loro proprietà. Si cuociono velocemente (5minuti) e costano poco. Sono facili da digerire e contengono anche fibra.
Se non le trovate già pronte (essicate), si possono preparare in casa. Ecco il procedimento:
– Si  lavano 100 g di lenticchie verdi e si mettono a bagno  per tutta la notte.
– Al mattino si sciacquano e si stendono su un piatto piano un po’ grande.
– Si coprono con un panno. Eventualmente usate un supporto in modo che il panno non tocchi le lenticchie.
– Si spruzzano d’acqua tre volte al giorno. Evitate il ristagno d’acqua.
– Dopo un paio di giorni saranno germinate e si possono cucinare, per esempio a minestrone.

Se continuate a bagnarle cresceranno i germogli e dopo altri 2-3 giorni saranno lunghi abbastanza per consumarli appena saltati in padella e aggiunti alle vostre minestre di verdura o all’insalata.

Le fibre sono uno straordinario strumento di prevenzione tumorale, tra i migliori. Sono la nostra dose quotidiana di prevenzione. Alimenti che contengono fibra sono i frutti di bosco, le pere, le fragole, i lamponi, la crusca, l’avena.

Ecco un piacevole modo per assumere delle fibre: mescolare l’avena con cannella, buccia d’arancia grattugiata (bio), e semi di lino o semi di chia bianca, ricchi di acidi Omega 3 e di antiossidanti. Un solo cucchiaio di questo mix fornisce al nostro organismo 5 g di fibra.
La dose giornaliera di fibra da assumere dovrebbe essere di 30-35g.

Navigazione articolo